Claudio VignaliClaudio Vignali inizia giovanissimo lo studio del pianoforte affrontando lo studio dei grandi autori del repertorio classico, per poi appassionarsi anche alla musica jazz. Il suo personalissimo stile pianistico è il risultato della sintesi del suo percorso musicale influenzato da queste due imponenti forme musicali. Viene definito dalla critica come: “pianista dotato di una tecnica strepitosa di straordinaria matrice classica, con un tocco pieno di colori” (A.Tenni), Si diploma in pianoforte classico e in musica jazz con il massimo dei voti e la lode presso i Conservatori di Ferrara ed Adria, continuando a perfezionarsi pianisti tra cui: Wonmi Kim, Giorgio Gaslini, Ramberto Ciammarughi e Fausto Caporali (improvvisazione barocca). È il vincitore del terzo premio assoluto al più importante concorso internazionale per pianoforte jazz: “Parmigiani Montreux International Jazz Piano Solo Competition 2013”, dove era stato precedentemente selezionato tra 10 pianisti under 30 in tutto il mondo. Risulta inoltre: vincitore del primo premio all’ “International Jazz Music Competition” di Venezia, semifinalista al “Nottingham International Jazz Piano Solo Competition”, finalista e due volte vincitore del “Premio del Pubblico” (semifinale e finale) al concorso “Chicco Bettinardi”, semifinalista al “Premio Massimo Urbani”. Nel campo classico è vincitore nel 2011 del concorso pianistico promosso dal “Lions Club di Bologna” con un programma comprendente musiche di Rachmaninoff, Ravel e Bach. Come pianista solista, si è esibito in importanti festival, teatri e jazz club: “Septembre Musical” (Montreux),“Teatro Comunale di Bologna”, “Conservatorio di Bologna”, “Teatro Testoni”, “Oratorio San Filippo Neri”, “Anzola Jazz Festival”, “Geneve Piano Festival”, “Teatro Vivaldi Jesolo”, “Jazz Piano a Villa Smilea”, “Cantina Bentivoglio”e tanti altri. Riguardo alle collaborazioni, ha avuto l’opportunità di suonare e collaborare con importanti musicisti internazionali in ambito classico e jazz.